TRADING FOLLOW UP #4 – QUANDO LA VOLATILITA’ VOLA – AGGIORNAMENTO FLASH del 9 marzo

Il mercato crolla? AUMENTA L’UTILE!

Noi non siamo andati sul direzionale ma abbiamo semplicemente sfruttato un’occasione clamorosa che il mercato offriva, ovvero quella esagerata differenza di volatilità fra la scadenza breve (marzo) e quella più lunga (giugno), siamo pertanto andati a mercato con un DOPPIO CALENDAR le cui probabilità di successo erano mostruose.

Figura 1 Tabella studio con volatilità iniziale a 40

Nonostante il DAX sia uscito dal “range” estremo che lo vedeva intrappolato nelle 14 sedute successive dopo aver fatto registrare volatilità 40, che per la precisione è di -9,8% e +12,4%, siamo infatti a -11,1, la nostra struttura non solo è andata in utile e lo ha consolidato ma oggi, alla luce del disastro che vede l’indice tedesco a 10.824 (-6,21%), lo ha visto addirittura aumentare a 159 punti pari al 35%

Questa mattina con il DAX a 12.085 la situazione è questa evidenziata dalla tabella che segue

Figura 2 Aggiornamento posizione portafoglio con DAX a 10.824 il 9 marzo

La situazione si è sbilanciata a livello di delta sul positivo, infatti la parte lunga del calendar, quella di giugno esprime un delta di -22 mentre la corta quella di marzo è a +81,9, e quindi un eventuale lecito rimbalzo giocherebbe a favore, ma io direi che si può anche chiudere, abbiamo visto giusto, è non è obbligatorio sfidare le leggi di gravità. Per la cronaca comunque seguiremo fino alla scadenza delle opzioni vendute la struttura e ne daremo conto in seguito.