Questa frase l’ho sentita più volte, e probabilmente anche voi: “operò già sui mercati finanziari, ma…”.
E se si continua nella piacevole chiacchierata si scopre che dietro quella semplice frase ci sono delle lacune importanti nella propria formazione e nelle conoscenze: sono crepe fondamentali che rendono l’operatività un colabrodo, perché le operazioni con andamento negativo sono superiori a quelle che chiudono con un risultato positivo.

Il trading azionario per tutti

Quale potrà mai essere, secondo voi, il peggior nemico di un trader? Le sue paure e le sue ambizioni.
Due parole all’apparenza innocue, addirittura una “positiva”: le ambizioni sono ciò che ci portano avanti nella vita. Ma senza il polso fermo e un corretto piano di trading non si fa molto nei mercati finanziari.
In questa settimana ho letto molte notizie riguardanti la finanza operativa, sia nel web sia quelle scritte dai giornali: ho effettuato tutti i giorni ricerche per verificare alcune analisi recentissime e molte altre fatte anni fa (ho un computer che serve come archivio di analisi e report) e ho scoperto alcune cose molto interessanti.

Vi riporto questa domanda che arriva “fresca” dal 10 giugno 2000:

domanda di un trader: non posso seguire i mercati durante il giorno. Come posso fare per acquistare al punto di breakout? Finora sto ad aspettare che il titolo compia un superamento del massimo del manico del pattern “cup and handle”, per entrare a mercato il giorno successivo. Ovviamente questo mi costringe ad acquistare ad un prezzo più alto, avete qualche strategia da suggerirmi? Potrei comprare ancora prima della formazione del manico?

Risposta di Kevin Marder: Non ho mai cercato di operare senza avere di fronte lo schermo del computer per tutta la giornata. Tuttavia, si renda conto che avere una tazza senza manico (cup without handle) presenta un punto d’ingresso troppo rischioso. Se malgrado ciò, lei volesse scegliere di operare, le suggerirei di usare uno stop più stretto di quello abituale, e forse una dimensione della posizione più piccola di quella solita. Se “imbroglia” e compra un titolo che sta ancora formando un manico, sia almeno consapevole del livello di rischio di ciò che sta facendo.

Vi ritrovate in questa domanda? Avete mai cercato di “imbrogliare” ed entrare a mercato prima del momento giusto? E cosa ne pensate della risposta? Sapreste dare la giusta definizione di breakout? Sappiate che ciò che è stato riportato qui sopra potrebbe esservi utilissimo proprio in questo periodo di mercato.

Se ricordate, nello scorso articolo parlavo delle trappole mentali. Questa appena descritta è proprio una di quelle che mettono in pericolo l’operatività: se i fondamentali dell’analisi tecnica indicano un certo andamento, e di aspettare una condizione precisa, perché andare contro questi e imbrogliare noi stessi? L’illusione di un guadagno facile è il nostro nemico numero uno!

Questa tecnica del pattern Cup & Handle è un “segreto” ben conservato a Wall Street e potrebbe anche aiutarvi durante l’utilizzo del vostro sofisticatissimo trading system.  

E una volta a mercato?

Avrete notato che ogni volta di cui parliamo di operazioni di trading con qualcuno, gli altri sono sempre più bravi di noi, riescono a vedere nei grafici situazioni delle quali non abbiamo tenuto conto o ci rendiamo conto solo di possibili operazioni da effettuare solo dopo che tutto si è verificato.
Sentite cosa vi suggerisce Dave Landry:

“Esistono solo due variabili nel trading: voi e il mercato. E il mercato non potete controllarlo. Credetemi. La sola cosa che potete controllare siete voi stessi”

Non si può avere tutto subito

Quale potrebbe essere una buona lettura per introdurci ai mercati finanziari e al trading online?

Il trading azionario per tutti di Dave Landry è un vero gioiello, un libro scritto con il preciso intento di aiutare gli investitori ad evitare tutte le insidie che nascono dal seguire i luoghi comuni e dalle urgenze dettate dall’emotività implicita nella stessa natura umana!

Lo Spread Trading per tutti di Angelo Simeone aiuta a comprendere cosa sia un Spread, come calcolarlo e come creare un titolo sintetico derivante dalla differenza fra due titoli per riuscire a cogliere i movimenti di mercato senza dover tenere l’occhio su due grafici!

Arts – la rivoluzione delle tecniche di trading di Antonio Dalmazi, il libro “operativo” per strutturare le vostre analisi utilizzando gli strumenti dell’analisi tecnica e la gestione a supporto dell’analisi fondamentale: un mix perfetto fra le due tipologie di analisi, per creare il vostro trading system personale!

Questi testi sono semplici, utili e soprattutto molto operativi.

Nel catalogo di Trading Library esiste il libro perfetto per qualsiasi livello di trading a partire dal neofita per arrivare al professionista dei mercati che vuole perfezionare le sue conoscenze in un determinato ambito o strategia!

Le tecniche di Breakout

Questo weekend insieme agli sconti riservati agli iscritti alla nostra newsletter (a proposito: non siete ancora iscritti? Fatelo subito cliccando su questo link per ricevere un ulteriore sconto del 10% sul vostro prossimo acquisto!) riceverete in omaggio immediato, e digitale, uno dei testi più utili per comprendereuna tecnica tanto efficace quanto sottovalutata: “le Tecniche di Breakout” di Michele Maggi.

È un titolo che non è più disponibile da tempo nel nostro catalogo, pubblicato originariamente come dispensa della serie “Trading Toolkit Collection”, ed ormai introvabile! Vogliamo metterlo nuovamente a disposizione, in formato digitale e per un tempo limitato, per aiutarvi a migliorare ulteriormente la vostra conoscenza sui mercati finanziari: un trader con maggiore consapevolezza, èun trader meno impaurito e meno propenso a commettere errori!

Stella Boso