La collina dei Ciliegi

19,90

Dalla crisi dei mutui subprime al lockdown. Storie di finanza comportamentale

La crisi finanziaria del 2008 e i tempi del COVID 19 sono stati uno stress test per la Finanza Comportamentale. Questo libro ripercorre – con la passione derivante dal continuo confronto con la realtà operativa – alcune linee guida della disciplina, sistematicamente applicate nel corso degli eventi. Questo libro racconta “storie” vere, vissute e narrate con la chiave interpretativa della Finanza Comportamentale. Tutti possiamo vivere una vita luminosa e più fragrante. Tutti possiamo liberarci della prudenza stagnante delle nostre rassicuranti abitudini. Tutti possiamo correre sulla collina dei ciliegi e veder la mattina. Abbiamo però bisogno di un piccolo aiuto. La Finanza Comportamentale riesce a descrivere gli eventi, ad interpretarli correttamente.

Solo 3 pezzi disponibili (ordinabile)

Descrizione

La crisi finanziaria del 2008 e i tempi del COVID 19 sono stati uno stress test per la Finanza Comportamentale. Questo libro ripercorre – con la passione derivante dal continuo confronto con la realtà operativa – alcune linee guida della disciplina, sistematicamente applicate nel corso degli eventi. Questo libro racconta “storie” vere, vissute e narrate con la chiave interpretativa della Finanza Comportamentale. Tutti possiamo vivere una vita luminosa e più fragrante. Tutti possiamo liberarci della prudenza stagnante delle nostre rassicuranti abitudini. Tutti possiamo correre sulla collina dei ciliegi e veder la mattina. Abbiamo però bisogno di un piccolo aiuto. La Finanza Comportamentale riesce a descrivere gli eventi, ad interpretarli correttamente. Aiuta a leggere razionalmente quello che accade, mitigando l’effetto incertezza e paura e generando, quindi, forza, capacità di analisi, argomentazione e un equilibrato atteggiamento mentale. L’interpretazione ispirata e funzionale dei dati e degli accadimenti, alla luce della psicologia cognitiva, serve a comunicare sicurezza, chiarezza, capacità di scelta. Il consulente finanziario aiuta a correggere, a prevenire, ma anche a curare, quando necessario, le distorsioni cognitive, partendo dalla consapevolezza che modificare i comportamenti è molto difficile e che dunque il ruolo del consulente è fondamentale nei processi di scelta di investimento. La Finanza Comportamentale indica anche le vie per l’azione. Un “agire” consapevole dei Limiti cognitivi degli investitori, i quali devono riconoscere il consulente finanziario quale indispensabile professionista che crea valore. Partendo dalla costruzione di una “architettura delle scelte”, il consulente finanziario si afferma quale riferimento indispensabile per chi ha progetti di vita ambiziosi nei quali crede fino in fondo. Il consulente – sulla solida base delle proprie conoscenze, competenze ed esperienze – indica all’investitore la via; egli la intuisce e la comprende. Il consulente, la persona di fiducia, spinge il cliente gentilmente verso le scelte corrette, che verranno concretamente realizzate. E si chiude il cerchio del valore.

Informazioni aggiuntive

Autore

Ruggero Bertelli

Editore

Wall Street Italia

Ti potrebbe interessare…